Serata a base di bocchini

Era una serata veramente unica nel suo genere, ero acena da un ragazzo mio amico che voleva festeggiare il suo compleanno, eraìvamo tra ragazzi e ragazze in una ventina di persone, ci stavamo divertendo di brutto e il grado alcoico si iniziava a sentire, alcune ragazze si erano messe a ballare in mezzo alla sala con le tette al vento, cosa che tra noi giovani di adesso non è niente di nuovo, ma dopo aver bevuto vino e birra era dikventata una situazione oltre che interessante, molto arrapante tanto che ad un certo punto mi ero buttato nella mischia per ballare e fare il provolone con quelle spettacolari ragazze che ballavano con le tette al vento!!! Per non essere da meno mi ero tolto la maglietta ed ero rimasto a petto nudo e avevo iniziato a ballare mettendo la mia faccia tra quelle tette sode e quei capezzoli così turgidi che mi sembravano bottoni, ero super arrapato e avevo attaccato pezza a una di quelle ragazze che ballavano col seno al vento, dopo poco ci siamo ritrovati a sedere sul divano per prendere un po di fiato, non avevo mollato la pezza ma ben si l'avevo intensificata a tal punto che mi si era messa in braccio e aveva iniziato a baciarmi alla francese, ormai avevamo rotto il ghiaccio e per non essere da meno gli avevo messo la mano in mezzo alle gambe, lei era molto presa e molto arrapata, solo che con quello che avevo bevuto non mi veniva duro il cazzo e lei non sentendo niente si era messa in ginocchio davanti a me e tirandomelo fuori aveva iniziato a farmi un bocchino li in mezzo a tutti nel mezzo della sala del mio amico e il bello era che nessuno ci faceva caso, anzi.... dopo un quarto d'ora di pompini in mio pisello non dava cenno di vita e la ragazza dopo essersi fatta venire i crampi alla mascella gli aveva dato mucchio. Dopo avermi abbandonato sul divano lasciandomi in uno stato confusionale era ritornata con una sua amica più dura di me e avevano iniziato a leccarmelo in due, era la situazione più bramata da qualsiasi uomo sulla terra, ma il problema era che il mio cazzo non dava cenno di miglioramento, anzi sembrava un pezzo di pelle morto.. quella sera mi ero vergognato come non mai, le ragazze anche se molto sexy non erano riuscite a farmelo diventare minimamente duro mi avevano lasciato da solo nella mia immensa vergogna e io ricordo di essermene andato con la coda tra le gambe non tornando mai più a casa di quel mio amico e non frequentando mai più quella compagnia!!!

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!